Sunday, April 06, 2008

VENERDI 12










Salve a tutti, il titolo di questo post non è una data errata, bensì il titolo di un divertente fumetto che ho appena finito di leggere, e che ora vi vengo a recensire!
circa un mese fa il mio amico
fumettaro e fumettoso Lorenzo, insieme ai soliti comic book che leggo, inserisce anche questo volumone di Leo Ortolani, uno degli ultimi artisti del fumetto, e talento comico italiano, già autore del più famoso RAT MAN.
Al momento stavo per ridarlo a Lorenzo dicendogli che non era il mio genere, ma lui insistendo, sosteneva che leggendolo ne sarei rimasto divertito e colpito!
Quando lo rivedrò, dovro ricordarmi di dirgli che in realtà è stato divertente all'ennesima potenza!
Ho trovato una freschezza ed una comicità uniche, in storie brevi e medie, come neanche nei più famosi LUPO ALBERTO e CATTIVIK, STURM TRUPPEN, o addirittura manga storici come DOTTOR SLUMP E ARALE, o GIGI LA TROTTOLA, insomma davvero un ottimo fumetto umoristico.Protagonisti della storia sono: ALDO, timido ragazzo che nutre un amore segreto per la bellissima ma vuota BEDELIA, e deciso a rivelarle il suo amore, le regala un carillon , ma lei rifiutando il regalo e l'amore di Aldo, scatena una antica maledizione portata dall'oggetto, che trasforma il giovane in un orrido mostro, e solo una ragazza che si innamori davvero di Aldo potrà rompere l'incantesimo. Così aiutato dal servo combina guai GIUDA, che in ogni momento cerca di screditare il suo PADRUNE, che cerca disperatamenta l'AMURE, nascono delle situazioni di una comicità irresistibile!
A questo punto credo che cercherò di trovare i numeri arretrati di rat man, per continuare a divertirmi con le storie e i disegni di LEO ORTOLANI.........

5 comments:

Lorenzone said...

Ci pensu iu PADRUUUUUUUUUNEEEEEE!

Tencar said...
This comment has been removed by a blog administrator.
Tencar said...
This comment has been removed by a blog administrator.
Tencar said...

GRAZIE PEPPE!

Ho appena trovato una mail che mandai a Leo Ortolani una volta finito di leggere sulle pagine di Ratman il suo piccolo grande capolavoro “Venerdì 12”

“Ciao Leonardo,
ti seguo da circa 3 anni e, dal primo numero di Rat-man che ho letto ti ho considerato un genio ; nel tuo ultimo numero mi sono dovuto ricredere, sei qualcosa di più.
Nonostante abbia solo 21 anni, per circa due mesi c’è stato un “Aldo” in me.
Sono stato lasciato a Novembre,dopo una storia di circa tre anni e mezzo, da una ragazza che adoravo e che anch’io chiamavo “Piccolina mia”…
[cut]
Leggevo Venerdì 12 e ridevo… ora, riflettendo, in certe vignette vedevo un pò della mia vita.
Ora lei se ne andata,
[cut]
Ho da poco preso il 40o numero di Rat-man e, leggendo l’ultimo capitolo di Venerdi 12, scopro che anche Aldo riesce finalmente a liberarsi del suo incubo… quel “Ci proverò” era pieno di speranza,pieno di voglia di ricominciare…la stessa voglia che mi pervade dopo l’ultimo incontro con la mia ex…
Una lacrima carica di commozione,emozione,rabbia e speranza è caduta e rimarrà impressa per sempre in quell’albo.
Non avevo mai provato nulla di così meraviglioso leggendo un fumetto,
GRAZIE LEO!
Ti saluto,
Luigi Carafa”
Mi ha anche risposto
“Ciao Luigi,
spero che il mio personale messaggio di speranza raggiunga più Aldi possibile,perchè davvero,al di là del dolore,si può sopravvivere!;))
un abbraccio!
ciaooo
leo”

Forse era l’enfasi del momento e molto probabilmente ero un po’ carico d’odio quando scrissi quella mail, però, rileggerla a distanza di anni mi ha fatto forza…
Andiamo avanti…

p.s. grazie a Peppe per questo ricordo…

daddypepp said...

Ma figurati tencar, è stato un piacere, grazie a voi che apprezzate quel che scrivo