Monday, December 31, 2007

L'ANNO CHE VERRA'

E' tempo di bilanci,come dicono i falsi che siedono su poltrone che per loro potrebbero anche essere fatte di pelle umana,tanto comunque non gliene fregherebbe un cazzo! Tra poche ore un altro anno volgerà al termine,e dentro di me la situazione non è affatto buona,tensioni,nervosismi,rabbia,tutto sommato in un momento davvero poco consono. Tante sono le cose che non mi vanno,dentro di me e nel mondo,tante le cose per cui vale la pena dire basta,ne ho abbastanza,mi sono rotto!
Ma la voce manca,e spezzata,a causa di tutte le volte che è stata costretta ad uscire violentemente,per una cosa che si aggiusta,cento se ne sfasciano. E allora cosa fare,spaccare tutto,cedere ai più bassi e bestiali istinti,cedere al lato oscuro e divenire un animale? Forse per la soddisfazione che dura quei pochi attimi ne varrebbe la pena,ma poi cosa resterebbe? Forse è l'ora tarda che comanda il mio delirio,o forse un subconscio che in questo momento non vuole tacere..........Non lo so,so soltanto che questo duemilasette come gli anni prima di lui,mi lascia con un po' di amaro in bocca,e come tutti i bravi bambini spero che il prossimo anno sia migliore.......ma in fondo......se Giuseppe si fosse stancato di fare il bravo bambino?......

No comments: