Tuesday, March 11, 2008

ALI SPEZZATE

Purtroppo sono qui a scrivere tristemente dell'eliminazione dell'Inter dalla champions league, ad opera di un Liverpool molto molto fortunato.
Non dico ciò perchè affranto ed arrabbiato per l'eliminazione subita, ma perchè è la pura e semplice verità.
Ormai ho capito che nel nostro destino per adesso questo trofeo è ancora tabù, cerchiamo in tutti i modi di guadagnarcelo, di meritarlo, e lui ci dice ancora no.Sembrano lontani anni luce i festeggiamenti e la gioia della festa del centenario, con tutti quei campioni che, pur avendo vinto con la casacca nerazzurra, non hanno mai alzato la"coppa con le orecchie", e con calore, agli attuali campioni che formano la compagine interista, lo hanno augurato con tutti i loro cuori.
Ma purtroppo la sorte ancora beffarda ci fa vivere tre quarti di gara dominando la partita, andando più di una volta vicini al goal, rendendo il LIverpool meno della Reggina.......e poi quell'espulsione!
E di nuovo a giocare in dieci, come all'andata, come tante altre gare, nonostante questo, continuiamo a spingere, e a schiacciare una squadra vigliacca nella loro area, e questi, con un unico tiro passano in vantaggio!
Come cantava Max Pezzali?.......E' la dura legge del goal!
E allora sta bene così, facendo parlare giornali e televisioni, sportivi e non, tifosi delusi e gufi esultanti, inconsapevoli di una cosa però.....eliminata, bistrattata, aiutata e castigata......ma sempre con i colori più belli e brillanti del firmamento calcistico, e sempre come questa sera, i tifosi sugli spalti porteranno nei loro occhi, e i loro cuori quelle sciarpe nerazzurre con su scritto forza ragazzi!

NON MOLLARE MAI, NOI TI AMIAMO PAZZA INTER!

3 comments:

Marco said...

Milano, 12/5/1965

Semifinale ritorno Coppa Campioni – Inter-Liverpool 3-0

Inter: Sarti, Burgnich, Facchetti, Bedin, Guarneri, Picchi, Jair, Mazzola, Peiro`, Suarez, Corso. All.: Herrera

Milano, 11/03/2008

Inter-Liverpool 0-1 INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Rivas, Chivu, Burdisso; Vieira (31' st Pelè), Cambiasso, Zanetti; Stankovic (39' st Jimenez); Cruz, Ibrahimovic (35' st Suazo). All. Mancini

Sai che differenza c'è tra le due squadre?
La prima era formata da grandi campioni e da grandi UOMINI e cosa fondamentale da un grande allenatore,la seconda è formata solo da grandi campioni e da un allenatore.
Nell'Inter di ieri ho visto solo un giocatore con le caratteristiche della squadra di Herrera e questo è stato Zanetti e ti dirò di più mi è dispiaciuto per quest'uomo che davvero rispecchia il calciatore di altri tempi,un pò come il mio capitano Alex Del Piero,Totti e Maldini per il milan,giocatori che hanno la maglia come seconda pelle!

Non è vero che il Liverpool è una squadra vigliacca,nonostante il vantaggio di 2 gol è venuta a Milano a giocarsela,ecco i dati della partita:

INTER LIVERPOOL
13 Tiri 11
2 Tiri nello specchio 4
2 Parate 1
2 Calci d'angolo 4
16 Falli 16
2 Fuorigioco 2
3 Ammoniti 4
1 Espulsi 0
23 Contrasti 26
302 Passaggi riusciti 320
51 Passaggi errati 59

Dimmi se questi sono dati per classificare il Liverpool squadra vigliacca?
Mi sarei aspettato un Inter più aggressiva,ma così non è stato,dimmi se mi sbaglio!
E poi su sky Bergomi diceva che il secondo giallo su Burdisso non c'era,Zenga sulla rai diceva che non c'era,un'entrata del genere è LEGGERMENTE scomposta,che poi l'arbitro ha evitato dei cartellini gialli pesanti nei confronti del Liverpool,su questo non ci piove,ma fino al punto di dire che c'è premeditazione sull'espulsione di Burdisso,questo no!
ORA CARO PEPPE STA A TE RENDERE ONORE AI COLORI DELLA TUA SQUADRA,SABATO CARICATI DI RESPONSABILITA' COME IRONMAN ZANETTI E PORTA ALLA VITTORIA L'INTEROPERAIA!!!!!

Marco said...

Ecco un'altra conferma sulla mediocrità del "Mancio"

Dichiarazione shock di Roberto Mancini pochi minuti fa al termine della sconfitta a San Siro contro il Liverpool: l'allenatore dell'Inter ha annunciato il suo addio a fine stagione. "Credo che per me i prossimi due mesi saranno gli ultimi sulla panchina dell'Inter - le sue parole -. Dopo quattro anni e anche se ho quattro anni di contratto, a fine stagione lascerò l'Inter. L'ho già detto ai ragazzi".

L'addio di Mancini è stato un fulmine a ciel sereno. La squadra ha commentato la notizia con vistoso disagio. La versione ufficiosa vuole che Moratti, chiuso negli spogliatoi ancora dopo mezzanotte con Branca e Oriali, sia stato colto di sorpresa dall'annuncio del tecnico e sia rimasto anche un po' stizzito. "Almeno poteva dirlo a me, prima che alla stampa" avrebbe detto il presidente.
L'eliminazione dalla Champions ha segnato la fine di un ciclo, alla vigilia dello sprint scudetto con la Roma. L'evidente rischio del contraccolpo potrebbe portare addirittura al divorzio anticipato?

daddypepp said...

A questo punto voglio a tutti i costi che il presidente Moratti faccia quel che è più naturale fare in questi casi, vista la poca eleganza dimostrata dal tecnico, e quindi che lo lasci libero di andare dove meglio crede(maniera più elegante per dire di esonerarlo). Spero che queast'uomop si renda conto di ciò che scatenerà con la sua decisione, e col suo tempismo inadeguato.
E comunque hai perfettamente ragione, la partita più importante dell'Inter sarà quella di sabato, dove un manipolo di operai metalmeccanici, difenderà, e innalzerà i suoi colori alla vittoria!!!!!

ORGOGLIOSO DI ESSERE NERAZZURRO!